Prezzi delle case in vendita, continua la crescita del Nord Italia. In flessione Sud e Isole

Pubblicato il 13/11/2021

Secondo l’Osservatorio mensile di Immobiliare.it, curato da Immobiliare Insights, prosegue anche per il mese di ottobre il trend individuato il mese precedente e che vedeva contrapporsi le regioni del Nord Italia – con una media dei prezzi richiesti delle case in vendita in leggero aumento – rispetto al Sud e alle Isole – aree in cui i valori registrano una flessione.

Più nel dettaglio, la media dei prezzi richiesti da chi mette sul mercato la propria abitazione nel Nord-ovest è di 2.132 euro al metro quadro, in crescita dello 0,4% rispetto a settembre 2021 e addirittura del 4,9% rispetto allo stesso periodo del 2020. Valori positivi anche per il Nord-est, in cui si richiedono mediamente 2.008 euro al metro quadro, cifra che segna una aumento dello 0,4% su base mensile e del 2,8% su base annua.

In lievissima contrazione i valori per il Centro, che, con 2.348 euro al metro quadro richiesti in media per comprare casa, registra una decrescita dello 0,1% rispetto a settembre 2021 (ma del -1,2% se si confrontano i valori con quelli dello stesso periodo del 2020).

Le performance peggiori, come accennato, continuano a essere quelle del Sud e delle Isole. Nel primo caso, la richiesta media di 1.517 euro al metro quadro fa perdere uno 0,3% su base mensile, e un -2,7% rispetto a ottobre 2020. Una flessione che si fa ancora più ampia nel caso delle Isole: -1,1% rispetto al mese di settembre e -3,9% su base annua, per una richiesta media che si ferma a 1.305 euro al metro quadro.

Uno sguardo alle maggiori province

Prima di entrare più nel dettaglio sull’andamento del prezzo medio richiesto per le case in vendita relativamente alle maggiori province, l’Osservatorio di ottobre evidenzia anche come il valore medio al metro quadro nelle città con più di 250mila abitanti sia di 3.073 euro (-0,3% rispetto al mese precedente); mentre nei centri con meno di 250mila abitanti la soglia si ferma a 1.734 euro al metro quadro (-0,1% su base mensile).